Itinerari di gusto

Sapori di Puglia, alla scoperta del pasticciotto

Un involucro di pasta frolla con un goloso cuore di crema pasticcera all’interno. È una prelibatezza tutta salentina, un dolce che ha conquistato i palati in tutto il mondo: il pasticciotto leccese. Questa eccellenza culinaria, protagonista imperdibile delle colazioni pugliesi ma anche servita come dessert, ha una origine antica. Sulla nascita del pasticciotto permangono tante leggende e differenti versioni, tra le quali quella più accreditata sembrerebbe condurre a Galatina. Si narra che nel 1975, nel paese dell’entroterra salentino, durante la festa di San Paolo (santo patrono), il signor Nicola della pasticceria Ascalone, a causa della grande affluenza di gente in paese, improvvisò e diede vita ad una nuova gustosa creazione. Utilizzò gli avanzi di frolla, stese i due strati di pasta, riempì abbondantemente l’interno di crema. Il tutto servendosi di uno stampo ovale. Una volta cotto al forno chiamò il dolce dalla forma “paffuta”: “pasticciotto di Ascalone”. Così caldo e dal sapore dolce e intenso: quanti lo assaggiarono rimasero conquistati da tale bontà e nel giro di poco tempo la sua fama si diffuse per tutta la provincia. Fu per questo subito ribattezzato “pasticiotto leccese”.

Se il dolce classico e originario è quello farcito con la crema pasticcera, oggi in realtà fioccano tantissime proposte con differenti versioni della stessa prelibatezza. Per ogni gusto ed esigenza! Da quello al cioccolato a quello farcito con la crema di gianduia, passando per il pasticciotto al pistacchio. E ancora quello alle mandorle, alla ricotta, all’amarena (solo per citarne alcuni!). Ce ne sono, insomma, infinite versioni! Una menzione speciale va fatta però al cosiddetto “pasticciotto Obama”, variante al cacao del tradizionale pasticciotto, creato dal maestro pasticcere Angelo Bisconti, proprio in onore dell’ex Presidente degli Stati Uniti.

Vi ho incuriosita con il racconto delle origini di questo squisito dolce? Non vi resta che assaggiarlo e renderlo protagonista delle vostre colazioni (nelle mille varianti), non appena sarà possibile tornare a viaggiare e a andare alla scoperta della stupenda Puglia, lungo un percorso di infiniti sapori!